Molinette Radiomics Lab: nuovo Gruppo di Ricerca a Fondazione Ricerca Molinette

Un nuovo gruppo di ricerca è entrato di recente a far parte della Fondazione, quello legato al Dipartimento di Diagnostica per immagini, diretto dal Prof. Paolo Fonio. Una grande unità medica che opera presso Città della Salute e della Scienza, con circa 80 medici radiologi, 120 tecnici di radiologia e un grande staff di supporto. Fondazione Ricerca Molinette sarà partner all’interno del Progetto Europeo “ Deep Health” – Deep-learning and high performance computing to boost biomedical applications for health” fornendo supporto amministrativo e gestionale in relazione ad alcuni aspetti del progetto.

Oltre all’attività clinica, il Dipartimento opera nella ricerca negli ambiti dell’imaging, della radiologia interventistica, della sanità pubblica, delle scienze sociali applicate alla medicina, della governance clinica, e nei campi dell’ICT, dell’Health Technology Assessment e dell’Health Impact Assessment. Il Dipartimento esegue circa 5000.000 esami di imaging all’anno.

In questa cornice viene ospitato anche il laboratorio di Radiomica del Dipartimento di Diagnostica per Immagini e Radiologia Interventistica della Città della Salute e della Scienza, in una ideale dicotomia tra presente e futuro. La Radiomica è un nuovo campo di ricerca traslazionale che mira ad estrarre dati funzionali da immagini cliniche. Si tratta, per esempio, di “scavare” dentro le immagini di una radiografia o di una TAC per ricavare delle informazioni che rivelano non solo la forma delle lesioni ma anche la loro natura.

Tutto ciò avviene costruendo una “rete neurale”, che è un modello computazionale composto di “neuroni” artificiali, che sostanzialmente è una replica cibernetica di un cervello umano. 

Molinette Radiomics Lab normalmente impegna le sue risorse nella ricerca sulle malattie oncologiche ma, di fronte all’emergenza pandemica, ha spostato molte delle sue risorse sulle tecniche di intelligenza artificiale applicate alla possibilità di rilevazione precoce delle polmoniti interstiziali. 

L’attività di ricerca viene fatta in piena sintonia con il gruppo di Elaborazione Immagini (EIDOSlab) diretto dal Prof. Marco Grangetto del Dipartimento di Informatica dell’Università di Torino. Il laboratorio opera con medici, informatici, fisici, data scientist e data manager e dispone di workstation diagnostiche dedicate e di computer ad alte prestazioni per l’elaborazione delle immagini. 

 

Potrebbe interessarti

  • Torino, 20 ottobre 2021   Exclusive Charity è l’Asta di […]

    Leggi di più